Home / Attualità / Modena, lezioni di arabo e Islam a scuola: è religione di pace
modena scuola islam arabo

Modena, lezioni di arabo e Islam a scuola: è religione di pace

Duecento bambini tra 6 e 14 anni seguiranno le lezioni di Islam e di arabo a scuola a partire da domenica prossima. Il programma è riservato ai bambini e ai ragazzi di famiglie nordafricane e arabe.

Islam religione di pace

Il progetto è stato realizzato dall’associazione “La Pace” e ha avuto l’approvazione del consiglio d’istituto di San Felice, a Modena. Alle lezioni potranno partecipare anche bambini italiani perché le lezioni sono un’occasione di confronto per diffondere la vera cultura dell’Islam, religione di pace. La prima madrasa apre in una scuola della bassa modenese dove l’emiro del Qatar ha finanziato una delle cinque moschee aperte nel nostro paese. Non mancano le polemiche, oggi come all’epoca quando la Regione si affrettò a dare un contributo per il “Centro culturale islamico”.

Corsi di Islam e arabo a scuola

I corsi di Islam e di arabo sono rivolti ai bambini nati in Italia o arrivati nel nostro Paese quando erano ancora troppo piccoli, in questo modo possono conoscere la loro storia. Il Consiglio d’Istituto ha approvato il progetto quasi con la maggioranza assoluta, solo 3 i voti contrari. Sono circa 200 i bambini che seguiranno questi corsi dalle ore 9 alle ore 12:30 ogni domenica. Le lezioni sono gestite dai volontari dell’associazione “La Pace”, si tratta di immigrati magrebini che si occuperanno anche della pulizia dei locali. I genitori italiani, invitati a portare i loro figli, hanno fatto sapere che la domenica vanno a messa e al catechismo e non a lezione di Islam.

Polemiche e sciacallaggio

Il presidente del Consiglio d’Istituto ha invitato ad evitare polemiche e sciacallaggio perché i corsi di arabo a scuola la domenica non sono corsi di indottrinamento e spera che l’esempio di San Felice sia di integrazione per altri paesi. Sdegno a livello nazionale da parte di Lega e centro destra profondamente basiti. Tommaso Foto, vicepresidente dei depurati di Fdl vuole presente un’interrogazione al Ministero dell’Istruzione per sospendere l’iniziativa. L’onorevole sottolinea infatti che integrazione e accoglienza sono principi importanti, ma chi viene a vivere in Italia deve recepire le tradizioni e la cultura.

About Flavia Montanaro

Classe 1985. Curiosa e iperconnessa. Appassionata di anticipazioni tv, attualità e ultime news

Check Also

messico suicidio bambina impiccata

Messico, bambina di 10 anni si suicida per far felice la mamma

Una bambina si è suicidata in Messico, aveva solo 10 anni. Ha scritto un biglietto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.